Tu sei qui

Il ruolo del giornalista nell’era delle fake news raccontato ai nostri alunni

Nell’ambito del PCTO, acronimo di Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento, ex Alternanza Scuola Lavoro, i nostri alunni delle classi 3^ e 4^ F hanno incontrato, nell’Aula Magna dell’Istituto, il Direttore del quotidiano La Sicilia, Antonello Piraneo. L’incontro nasce dal PCTO che i ragazzi stanno seguendo con l’Associazione “Diplomatici”, che permette agli alunni degli Istituti Superiori di Catania di comprendere i meccanismi che, partendo dalla mera notizia, portano alla stesura del pezzo, alla sua collocazione nel giornale, all’impaginazione, alla stampa ed alla distribuzione del giornale stesso. “Focus” dell’incontro è stato il rapporto che esiste tra social network e giornali on line ed il classico quotidiano cartaceo. Il Direttore Piraneo ha spiegato ai ragazzi come tutti i quotidiani, La Sicilia compresa, abbiano dovuto creare un sito on line, col quale informare in tempo reale i lettori sugli avvenimenti di cronaca, avvenimenti che la mattina seguente verranno approfonditi nell’edizione cartacea del giornale. A questo punto, gli studenti hanno stuzzicato il Direttore, chiedendo cosa ne pensasse del fenomeno delle fake news. “Purtroppo”, ha risposto Piraneo, “questo argomento, diventato ormai motivo conduttore di tanti corsi di aggiornamento per giornalisti è di difficile soluzione, anche se, con le opportune verifiche incrociate si riesce ad individuare la notizia falsa”. Approfondendo l’argomento, è emerso come oggi sia problematico il rapporto esistente tra il comune cittadino che possiede un qualsiasi mezzo di comunicazione ed il giornalista. Ci si dimentica, infatti, che il giornalista è un professionista che, nel rispetto della propria deontologia professionale, avuta la notizia, si impegna a raccogliere quante più conferme possibili dalle varie fonti, cercando di dare al lettore una notizia quanto mai approfondita e certa. Cosa che, viceversa, non si riscontra nell’operato del comune cittadino-giornalista che, tra l’altro, non è legato ad alcun codice deontologico. La conclusione è che il ruolo del giornale e di chi lo fa, il giornalista, è ad oggi fondamentale, in quanto rimane l’unica fonte certa, accessibile a tutti. I ragazzi, che hanno seguito con vivo interesse l’incontro, affascinati dal mondo del giornalismo, sono giunti alla conclusione che il lavoro del giornalista è un lavoro che non ha orari, che comporta sacrifici e fatiche e che, quindi, può essere svolto da persone che nutrono una grande passione per questa professione. Chiusura della proficua mattinata con i ringraziamenti dei ragazzi delle due classi coinvolte ad Antonello Piraneo, per la sua disponibilità e gentilezza, al giornale La Sicilia, per aver dato loro l’opportunità di provare questa interessante esperienza, all’Associazione “Diplomatici”, per l’occasione concessa ed al nostro Liceo, nella persona della D.S. Prof.ssa Maria Raciti e delle due Referenti per il PCTO, Proff. Pinella Abate e Marina Cassarino.

                                                                                                                                                                                                          (Giuseppe Aletta)

 

 

 

2020

Torna alla pagina Eventi, Avvisi e News

Erasmus pluslogo EsaBac